Igiene orale e profilassi

Igiene Orale e Profilassi

 

La prevenzione è per noi la terapia più importante.

Ci impegniamo ogni giorno a sensibilizzare i pazienti sulle buone norme d’igiene orale per prevenire la carie e la malattia parodontale.

Tre sono i livelli di prevenzione della carie dentaria e della parodontite:

  • La prevenzione primaria, mira al controllo delle cause per evitare che la malattia si presenti.
  • La prevenzione secondaria, che consiste nell’intercettare il danno precocemente, tanto da renderlo reversibile. Sottoponendosi a visite periodiche, si può rilevare una gengivite iniziale, una carie nei primi stadi di sviluppo oppure un morso crociato che influenza negativamente la crescita delle ossa mascellari e lo sviluppo della dentizione. Sottoponendosi a terapie e prescrizioni quando la malattia è allo stadio iniziale, è possibile guarire la gengivite, arrestare la carie e far riprendere una crescita equilibrata ai denti e ai mascellari.
  • La prevenzione terziaria, l’intervento terapeutico per limitare un danno ormai provocato. Quotidianamente il dentista si cimenta nella cura di carie dentarie più o meno estese e di parodontopatie. Il suo intervento, in questi casi, pur non potendo garantire la completa “restitutio ad integrum” guarisce comunque la malattia in atto, arrestandone la progressione che renderebbe le cure più complesse o addirittura inefficaci.
Igiene Professionale
Igiene Professionale
La chiave per conservare a lungo la salute dei denti naturali è il mantenimento di una buona igiene orale. Per questo motivo consigliamo la seduta d’igiene professionale a cadenza periodica, secondo tempistiche studiate su misura per ogni paziente. Queste terapie, eseguite direttamente dai nostri medici, non hanno solo lo scopo di ripristinare una perfetta igiene del complesso dento-gengivale, ma consentono di mantenere un attento controllo della situazione complessiva del paziente, così da intercettare i segnali di allarme di possibili futuri problemi.
Igiene Professionale

Cos'è l'igiene orale?

Con il termine di igiene orale si intende la detersione della cavità orale, cioè tutte quelle manovre sia domiciliari che professionali che mirano a garantire un igiene compatibile con il benessere e salute del cavo orale.

Con igiene orale professionale indichiamo tutte quelle manovre praticate dal professionista (odontoiatra ed igienista dentale) al fine di eliminare tutti i residui accumulatisi nel tempo in seguito ad igiene orale domiciliare insufficiente sia in senso qualitativo che quantitativo.

Obiettivo fondamentale dell’igiene orale domiciliare e professionale è la rimozione di placca e tartaro.

La placca

La placca è un deposito di colore biancastro, consistenza molle appiccicosa formata da microrganismi (batteri) e da una matrice intermicrobica. Essa si forma costantemente sulla superficie dei denti. La saliva, il cibo e i liquidi contribuiscono alla formazione di detti depositi che si formano sui denti e sul loro punto di unione con la gengiva.

La placca è dannosa non solo perché può trattenere le macchie sui denti, ma anche perché è il fattore primario delle malattie alle gengive. La lotta contro la placca fa parte della buona igiene quotidiana, un impegno che si assume per tutta la vita.

La placca inizia a formarsi sui denti 4-12 ore dopo che li si è lavati con lo spazzolino. Ecco perché è importante lavarli almeno due volte al giorno e usare il filo interdentale quotidianamente.

Il tartaro

Il tartaro, chiamato anche calcolo si presenta come un deposito duro e ruvido di colore giallo marrone che deriva dalla calcificazione della placca, è costituito da depositi minerali contenuti nella saliva insieme ai batteri della placca. Quest’ultima è spesso associata sulla superfice ruvida del tartaro completando il quadro predisponente patologie parodontali e cariogene. Inoltre ed anche causa di alterazioni cromatiche con macchie e scoloramento della superficie dentale.

Mentre la placca può essere rimossa dalle normali manovre di spazzolamento domiciliare, il tartaro per la sua forza di adesione è tale che può essere rimosso solo dal dentista o dall’igienista. Il tartaro può anche rendere più difficile la rimozione della placca nuova e dei batteri.

Il tartaro e la placca se non rimossi, sono responsabili dell'inorgenza di infiammazione gengivale (Gengivite).

La piorrea o malattia parodontale e la Terapia Causale

Il tartaro può progredire e spostarsi verso i tessuti di sostegno
del dente, dando inizio alla malattia parodontale (Parodontite o
Piorrea), la quale si manifesta spesso con gengive gonfie esanguinanti,
recessioni gengivali, mobilità dentale e perdita dei denti.

La piorrea o malattia parodontale è oggi curabile, ma la sua terapia inizia essenzialmente nel bloccare il suo andamento cronico-degenerativo.

Dopo la formulazione di una corretta diagnosi si passa attraverso una prima terapia iniziale chiamata TERAPIA CAUSALE che mira a incrementare l’igiene orale domiciliare del paziente che se collaborante può migliorare nettamente le sue condizioni parodontali fino ad una completa guarigione.

Dopo questa prima fase, se non si è raggiunto risultati soddisfacenti il paziente sarà sottoposto ad eventuali terapie secondarie di tipo chirurgico e non per il raggiungimento della guarigione.

I risultati attesi dalla TERAPIA CAUSALE sono:

– miglioramento del livello di collaborazione del paziente

– riduzione significativo della quantità di placca batterica

– eliminazione e riduzione dei segni clinici dell’infiammazione gengivale (o marginale)

Questi risultati vengono raggiunti attraverso le seguenti MANOVRE DI IGIENE PROFESSIONALI :

– ablazione tartaro sopra e sotto gengivale (strumentazione elettrica);

– levigature radicolari: rimozione del tartaro sottogengivale a livello delle tasche parodontali (strumentazione a mano);

– lucidatura delle superfici dentali, appena dopo la levigatura; si effettua tramite l’applicazione di opportune paste da profilassi (polish) con strumenti elettrici ruotanti;

– istruzione e motivazione alle corrette manovre di igiene orale domiciliari: queste sono fondamentali per il mantenimento della salute orale;

-prescrizione  di appropriati prodotti e strumenti per aiutare il paziente alla risoluzione di eventuali problemi inerenti l’igiene quotidiana domiciliare.

La fluoroprofilassi cos'è?

La fluoroprofilassi consiste nella prevenzione della carie dentaria attraverso l'utilizzo del fluoro, un minerale che favorisce la formazione di uno smalto più resistente all'attacco acido della placca batterica e che, se assunto una volta che il dente si è formato, rinforza gli strati più superficiali della corona del dente.

Viene effettuata con due grandi metodiche: la fluoroprofilassi ambulatoriale e quella domiciliare, entrambe sono necessarie per il successo dell’azione preventiva sostenuta dal fluoro.

La fluoroprofilassi ambulatoriale

Consiste nell’applicazione di un gel al fluoro (con concentrazione di fluoro riservata all’utilizzo del medico) sugli elementi dentali, per un perido di tempo di 15 minuti. Questa procedura va eseguita periodicamente, a seconda delle condizioni di salute orale del bambino, dal momento della comparsa dei primi denti permanenti (dai 6 anni in poi);

La fluoroprofilassi domiciliare

I professionisti sono molto attenti nell’informare i genitori dei piccoli pazienti, nonché i bambini stessi, riguardo l’importanza dell’utilizzo di specifici dentifrici e colluttori fluorati, dedicati all’età infantile. I dentifrici al fluoro sono disponibili in tre concentrazioni. A bassa concentrazione, con meno di 600 ppb (dall'inglese parts per billion); a concentrazione standard, con circa 1000 ppb; ad alta concentrazione, con circa 1500 ppb. Dall'età di 6 anni, quando i denti anteriori non sono più a rischio di opacità causate dall'ingestione di fluoro si possono usare dentifrici ad alta concentrazione.
Sotto i 6 anni con basso rischio di carie va usato un dentifricio a bassa concentrazione di fluoro, mentre ad alto rischio di carie a media concentrazione.

Non dimentichiamo, infatti, che il fluoro è già contenuto nei cibi e nelle bevande che noi consumiamo quotidianamente (verdure, frutta, acqua, tè…), e questo spiega la necessità di ricorrere a dosi di fluoro inferiori nel bambino rispetto all’adulto.

L’utilizzo di sostanze fluorate è ragionevolmente associato all’istruzione di una corretta tecnica di spazzolamento, specifica per ogni singolo caso.

PRENOTA IL TUO CHECK-UP GRATUITO

compila il form, il nostro personale ti contatterà al più presto

I campi contrassegnati con (*) sono obbligatori

Nome e Cognome(*)

Recapito telefonico(*)

Email

Motivo del contatto(*)

Messaggio(*)

Autorizzo al trattamento dei dati ai sensi della Legge 675/96 e D.Lgs. 196/2003

Prenota la Tua Prima Visita Gratuita presso lo Studio Dentistico Dental Ronca.

Ti verrà effettuata una visita specialistica, ed in seguito Ti forniremo un piano di cura ritagliato sulle tue esigenze. I nostri Servizi spaziano dall’Implantologia all’igiene dentale e questo è possibile grazie alle diverse Specializzazioni ottenute dai nostri Dentisti.

Questa struttura organizzativa ci permette di fornirvi un servizio odontoiatrico a 360° a prezzi convenienti.

Prima visita gratuita!

Ultime dal Blog

Ottobre è il mese della Prevenzione Dentale con visita gratuita

Ottobre è il mese della Prevenzione Dentale con visita gratuita

🍏 Il sorriso è la più bella espressione di una bocca sana! Incorre il 39° anniversario della prevenzione Mentadent e…

Leggi Tutto
Sbiancamento dei denti professionale

Sbiancamento dei denti professionale

Oggi lo sbiancamento dei denti, o bleaching, è uno degli interventi della medicina estetica odontoiatrica più praticati. A patto di…

Leggi Tutto
Spegni la sigaretta e accendi il tuo sorriso!

Spegni la sigaretta e accendi il tuo sorriso!

Se sei fumatore e prenoti una visita dal miglior dentista di Silvi Marina o di Pescara, Teramo nessun dubbio che…

Leggi Tutto
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com